Fusi: “Bellator sogno che si avvera. Con Pugliesi non mancheranno colpi di scena”

Andrea “Il Barbaro” Fusi (6-4) affronterà Walter Pugliesi a Bellator Genova sabato 1 dicembre (qui l’intera card).

L’atleta brianzolo ha conquistato 3 delle sue 6 vittorie totali per KO/TKO ed è reduce da due successi negli ultimi tre incontri. Nel 2015 ha battuto Stefano Paternò, che però si è aggiudicato la rivincita l’anno seguente, a Venator FC 3. Nel 2017 Fusi ha combattuto contro Pietro Penini e Angelo Rubino, uscendo sconfitto ma, secondo le sue stesse parole rilasciate a Spirito guerriero, temprato da match così sfidanti e avversari tanto duri.

Quest’anno Fusi è già entrato in gabbia in tre occasioni: è tornato alla vittoria contro Matteo Capaccioli al Praedator FC 4, è stato sconfitto ai punti da Orlando D’Ambrosio a The Golden Cage 2 e si è aggiudicato per submission l’incontro con Gabriel Conti a ICF 4.

Il match tra “Il Barbaro” e Pugliesi è stato accolto con grande entusiasmo dagli appassionati delle MMA italiane, dato che, viste le caratteristiche dei due fighter, potrebbe regalare spettacolo al pubblico.

Ecco le parole di Fusi sul suo prossimo impegno a Bellator Genova.

Affronti un fighter con grande voglia di emergere, che ha fatto molto parlare di sé e ha sempre vinto al primo round. Che incontro ti aspetti? Tecnicamente, cosa pensi di Pugliesi?

Mi aspetto un match molto aperto in cui sicuramente non mancheranno i colpi di scena. Penso che il mio avversario sia equamente preparato sia nello striking che nel grappling.

Pugliesi sembra davvero temibile nelle fasi di striking. Cercherai di portarlo al suolo o intendi affrontarlo a viso aperto? Anche a te non manca il KO power.

Sono pronto ad affrontarlo in entrambi le fasi del combattimento, vedremo come si metterà il match.

In materia di incontri duri contro avversari validi hai maturato una certa esperienza. Cosa ti ha insegnato affrontare fighter del calibro di Paternò, Penini, Rubino e D’Ambrosio? Credi di partire avvantaggiato da questo punto di vista rispetto a Pugliesi?

Affrontare avversari duri ti fa capire cosa vuol dire veramente combattere e ti prepara mentalmente ad ogni sfida. Tutte queste battaglie mi hanno insegnato ad avere la pellaccia dura, tuttavia le MMA sono sempre imprevedibili, quindi ogni match va valutato singolarmente.

Tre dei tuoi ultimi cinque incontri sono terminati per Decision, mentre Pugliesi non è mai andato oltre la prima ripresa. Pensi che questo possa avere un ruolo nel vostro confronto?

Potrebbe essere un fattore da considerare, ma non entrerò in gabbia per portare il match ai punti.

Cosa rappresenta per te un palcoscenico come il Bellator in questo momento della carriera? Dopo un periodo difficile, vieni da due vittorie in tre incontri.

Combattere a Bellator è un sogno che si avvera, cercherò di dare il massimo e di regalare un grande spettacolo, cercando di fare in modo che il sogno continui! Vi aspetto il primo dicembre a Genova per sostenermi!

Credit photo: Fabio Barbieri 

Autore: Tommaso Clerici

Laureato in Comunicazione e Società all'Università Statale di Milano, amo scrivere, pratico boxe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...