Intervista a Andrea Carollo fondatore della Carollo Accademy

Come è quando ti sei avvicinato alle arte marziali?

Mi sono avvicinato alle arti marziali quando avevo 13-14 anni partendo prima dal Karate per un periodo di 6 mesi e poi al Kung Fu per un piccolo periodo di altri 3 mesi , non posso dire quindi che mi sono avvicinato sin da subito perché mi piacevano da sempre le arti marziali e sport da combattimento ma prima di praticarle avevo praticato altri sport fin dall’età di 4 anni che comunque mi hanno insegnato molto .
A 18 anni poi sono partito con il Sanda ( Boxe Cinese ) per 4 anni dove ho anche combattuto una trentina di match . Poi ho fatto un anno di boxe . Ho frequentato anche 4 mesi di Vovinam Viet Vo Dao .
Poi mi sono approcciato alle mma, grappling e poco dopo al bjj e attualmente studio anche un po’ di wrestling oltre ad aver fatto per anni stage con moltissimi campioni di varie specialità marziali e di sport da combattimento .
Comunque sia continuo a specializzarmi in varie discipline per cercare di essere sempre più completo e trasmettere ai miei allievi il più possibile .

Hai accademie in tutto il Veneto in quali città?

Si abbiamo 6 accademie in Veneto in particolare a Padova, Cittadella, San Martino di Lupari, Cassola, Bassano del Grappa e Schio dove io sono il responsabile degli insegnanti della nostra Associazione ( A.S.D. Cittadella mma & grappling Academy che detiene i marchi Carollo Academy ). Comunque in totale con me siamo 8 insegnanti ovviamente tutti riconosciuti e qualificati .

Non c’è distinzione di sesso💪forza ragazze

Come viene seguito un atleta? Viene seguito globalmente con piani alimentari e seguono anche un programma di potenziamento?

Ad oggi seguiamo vari atleti ma tutti dilettanti che comunque e’ un grandissimo impegno perché vanno seguiti nelle varie discipline. Di solito dividiamo così gli allenamenti con sessioni specifiche di Preparazione Fisica dove lavorano la Forza Esplosiva , la Forza Massimale e la Forza Resistente ) poi dividiamo in sessioni di Striking e Grappling più Grappling con Ground and Pound ) , facciamo gli sparring delle varie discipline e poi facciamo gli sparring completi; inoltre facciamo sparring con altre palestre e Test Match .
Per i piani alimentari diamo ovviamente dei buoni consigli agli atleti su come nutrirsi e il nostro obiettivo sarà non appena avremo il reparto Pro pronto di avere all’interno un nutrizionista .
A Settembre 2019 saremo pronti con una palestra che stiamo già preparando dove seguiremo atleti Pro di mma e Boxe questo perché avremo dei nostri atleti pronti in quel periodo e perché stiamo realizzando 300 mq che si divideranno in vari settori all’interno con vari coach che seguiranno le varie discipline ( Wrestling , Grappling , Boxe , Thay Boxe ecc.. )

Quanti agonisti hai?

Ne abbiamo 21 tra Boxe e MMA , ma ne stiamo preparando altri e ogni giorno il numero cresce perché c’è un ottimo passa parola che ci aiuta .
Abbiamo moltissimi appassionati anche che non combattono che sono la maggior parte di certi corsi dedicati .

Le tecniche di MMA posso essere usate nel Krav Maga?

Allora qualche tecnica di mma può essere usata nel Krav Maga perché sono le stesse in alcuni casi ma in realtà sono 2 cose diverse perché il Krav Maga usa anche tecniche proibite nelle mma invece si usano solo tecniche regolari per il combattimento in gabbia e appunto non si usano colpi proibiti per ovvi motivi .
L’unica cosa che posso dire è che da noi in accademia chi fa Krav Maga fa sparring reale e diventa un atleta marziale, di qualunque età e genere sessuale sia perché la vera difesa personale per noi è quella dove ti confronti in allenamento con lo sparring dopo aver appreso ovviamente le tecniche necessarie per il confronto ( infatti questo viene anche molto apprezzato dai nostri partecipanti perché si rendono conto che possono difendersi davvero e crescere moltissimo anche a livello fisico , mentale e spirituale che vanno di pari passo nelle arti marziali) .

Purtroppo con la commercializzazione dello sport da combattimento le vere tecniche di Krav Maga sottovalutate perché spesso gli istruttori non sono qualificati al meglio , spiegami il tuo método anche perché i tuoi atleti vincono nella gabbia.

Allora ripeto da noi si insegna sia mma che Krav Maga ma si insegna sulla base di anni di esperienze e il segreto sta nello studio da parte degli insegnanti e nel continuo sparring che anche essi devono fare per provare le tecniche ed essere sicuri che funzionino .
Il Krav Maga – Israelian Ju Jitsu che noi insegnamo si basa su saper tirare colpi di boxe, calci derivati dalla Boxe e dal Sanda discipline dove siamo titolati per insegnare oltre che proiezioni e lotta a terra derivati dal Sanda, Wrestling – Grappling – Israelian ju jitsu – bjj e ovviamente le mma che sintetizzano il tutto. Quello che voglio cercare di dire e’ che chi fa corsi di 2 settimane e riceve un attestato di insegnante credendo di essere capace di insegnare a difendersi non e’ un vero insegnante ovviamente , ci vogliono anni di studi delle varie discipline e ovviamente delle tecniche di ogni singola disciplina e ci vuole sparring e meglio ancora se l’insegnante ha fatto anche combattimenti nelle varie discipline .
In sintesi noi non crediamo di essere particolarmente bravi ma cerchiamo di dare il meglio ai nostri allievi continuando a studiare ed aiutandoli a imparare varie tecniche con 3 sezioni importanti : preparazione fisica , studio delle tecniche e confronto – sparring ( condizionato e non ), siamo convinti che molte accademie facciano lo stesso e siano molto competenti anche perché l’Italia delle mma sta crescendo molto e più accademie si impegnano in questo è più l’Italia crescerà .

Sei anche personal trainer e tra i tuoi clienti c’è anche Clayton Norcross ex protagonista di Beautiful, volevo chiederti come segui i tuoi clienti che si affidano nelle tue mani?

Si una cosa importante che non avevo specificato è che nella parte di preparazione fisica noi siamo tramite me è un altro nostro insegnate specializzati con molti anni di corsi e di esperienza alle spalle, anche perché a mio avviso bisogna studiare tutto e la preparazione fisica e’ molto importante per un fighter .
Si seguo anche qualche Star di fama internazionale da molti anni ormai, ho vissuto in California per 2 anni dove mi sono confrontato con i migliori Trainer al mondo e dove ho importato molto sulla preparazione fisica e anche dove ho imparato molto da loro che sono avanti secoli luce su molti aspetti .
Li seguivo alcune Star e anche qui in Italia faccio altrettanto .
Clayton Norcross si è’ una delle star che seguo di più 6-7 volte all’anno per diversi periodi che vanno da un mese e mezzo a soli 4-5 giorni in base ai suoi impegni televisivi e cinematografici .

Con Clayton lavoriamo sulla preparazione fisica che va dalla corsa, ai circuiti funzionali alle sessioni di pesi tradizionali al climbing in Montagna.
Con lui facciamo anche meditazione ( che uso anche su alcuni atleti più sensibili nelle nostre accademie ) e lo seguo sul punto di vista alimentare come anche altre Star alle quali cucino da mangiare visto che vivono in casa da me perché vengono seguite in tutto il periodo concordato .

Il tuo essere vegano è legato ad un discorso spirituale oltre al proprio benessere fisico?

Si io sono vegano e anche se spesso qualcuno prova a criticare questo tipo di alimentazione oggi sempre più studi scientifici dichiarano che e’ un’alimentazione sanissima che rispetta anche la natura e gli animali. Tra l’altro da quando sono vegano sono molto più energico e forte , come me molti famosi sportivi olimpici , campioni del tennis, rugby , football , mma e bjj più molti altri sport sono vegani e dichiarano di essere più forti e resistenti .
Il Veganesimo mi aiuta molto anche per la meditazione e alcuni miei atleti mi hanno seguito in questo anche se ovviamente resta una scelta etica , di miglioramento ma comunque pur sempre libera e quindi non esagero nel parlarne .
Vorrei chiudere dicendo che l’Italia ha un grande potenziale e che il segreto per ogni accademia sta nel focalizzassi sullo studio delle tecniche con continuo confronto e gare . Non bisogna mai credersi arrivati e bisogna continuare a imparare inoltre spesso vedo come spesso il non rispetto nelle gare degli avversari , non e’ bello anche perché prima o poi tutti subiranno una sconfitta. Quindi cerchiamo di insegnare la non violenza e la bellezza di questo sport che e’ nella continua scoperta di avere dei limiti e nel poterli superare con l’impegno, lo studio e la pratica .
Grazie di cuore per l’intervista spero piaccia ai vostri lettori 🙏❤

Mi ha fatto molto piacere conoscere una nuova realtà delle MMA e non vedo l’ora di venirti a trovare e allenarmi in una tua accademia 🤜🤛

Valentina Forcina

Autore: valentinaforcina

Amo la musica, l'arte e le belle persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...