Khabib: “Ho avuto convulsioni pre match. UFC complice nell’attacco al bus”. Apre a Bellator, sfida Mayweather

Khabib Nurmagomedov, intervistato dalla televisione russa, ha svelato di aver sofferto di convulsioni durante il taglio del peso precedente all’incontro con Conor McGregor. Il campione dei pesi leggeri UFC ha affermato di aver spinto il suo corpo al limite, con conseguenze pesanti.

Ho dormito molto bene [la notte prima del combattimento]. Il giorno precedente al match, invece, non ho dormito affatto. Avevo perso molto peso e non mi sentivo bene, ho avuto crisi epilettiche, stavo davvero male. Se avessi perso l’incontro non lo avrei detto, perché sarebbe stata una scusa. Poi, dopo la pesata, tutto è andato bene. La cosa più importante era il mio atteggiamento psicologico.

Khabib ha poi sostenuto che potrebbe esserci la UFC dietro l’attacco di McGregor al bus su cui viaggiava anche il fighter daghestano lo scorso aprile:

Secondo la mia opinione personale, mi sembra che l’incidente del bus sia stato organizzato con l’aiuto della UFC. Non posso accusarli, ma c’è un 70% di possibilità che l’abbiano fatto. Io volevo scendere dall’autobus per reagire, e tutti gli altri fighter presenti lo hanno confermato nelle loro interviste, e anche tutti i manager. Lui [McGregor] era lì insieme alle sue macchine fotografiche e alla sua squadra di pubbliche relazioni. Un altro aspetto importante: il Barclays Center è un’arena molto grande, contiene 20.000 persone, ma lui sapeva esattamente dove eravamo, come avrebbe potuto saperlo? Come ha fatto ad entrare nell’arena con una banda di 20, 30 uomini? Ma dai!

Oltre a queste dichiarazioni, Nurmagomedov ha risposto su Instagram alla proposta del rapper 50cent, che gli ha offerto 2 milioni di dollari per combattere in Bellator, organizzazione con cui l’artista sta collaborando, sostenendo che la UFC si stia comportando male con lui e dicendosi pronto ad accogliere nella promotion anche Zubaira Tukhugov, scrivendo:

Basta solo che mi dici dove.

Seguito da un invito a visitare il Daghestan.

Infine Khabib ha sfidato l’ex pugile Floyd Mayweather per un incontro di boxe, sostenendo di poter fare meglio di McGregor:

Andiamo Floyd, dobbiamo combattere adesso! 50-0 [il record di Mayweather] contro 27-0, due ragazzi che non perdono mai, perché non affrontarci? Nella giungla c’è un solo re, uno solo! Certo che sono io il re!

Il CEO della Mayweather Promotion, Leonard Ellerbe, ha lasciato intendere che c’è del potenziale per organizzare questo confronto:

Otterrai un pò di quello che desideri, baby.

Dal canto suo, Mayweather ha dichiarato che non conosceva Khabib ma si è detto impressionato dal suo record. Tuttavia è stato molto critico nei suoi confronti riguardo quello che è successo dopo il match, definendolo “non professionale”.

 

Autore: Tommaso Clerici

Laureato in Comunicazione e Società all'Università Statale di Milano, amo scrivere, pratico boxe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...