Dana White: “Khabib e il suo team sono in guai molto seri”

 

Alla fine dell’incontro più atteso della storia delle MMA, il vittorioso Khabib Nurmagomedov si è lanciato fuori dalla gabbia e ha aggredito alcuni membri del team del suo avversario, Conor McGregor. Ne è nata una rissa generale che ha visto un paio di componenti dell’angolo del russo entrare nell’ottagono e, uno in particolare, colpire “The Notorious” mentre era di spalle. A questo punto l’irlandese è stato scortato negli spogliatoi, e successivamente, una volta calmatosi, anche Khabib è tornato nel backstage senza che gli venisse consegnata la cintura. In una atmosfera surreale, Bruce Buffer ha poi annunciato il verdetto del match.

Dana White, in un’intervista a ESPN, ha dichiarato che il titolo dei pesi leggeri conquistato da Khabib questa notte potrebbe essergli revocato nel caso in cui venga sospeso e in base all’ammontare temporale della sospensione.

White ha affermato che tre membri del team di Nurmagomedov sono stati subito arrestati, ma in seguito rilasciati, e che la Commissione Atletica del Nevada sta trattenendo la borsa di Khabib, in attesa di capire se il fighter daghestano sia passibile di una multa. La stessa Commissione ha già interrogato McGregor e, dopo aver ricontrollato i video, ha autorizzato a procedere al pagamento della cifra che spetta all’irlandese.

Più precisamente, l’uomo che Nurmagomedov ha aggredito quando è saltato fuori dalla gabbia è Dillon Danis, maestro di jiu-jitsu di McGregor e peso welter Bellator.

Al vaglio delle indagini è anche la posizione dei due uomini del team di Khabib entrati nell’ottagono per affrontare l’irlandese: uno dei due indossava una maglietta rossa e ha colpito “The Notorious” mentre era di spalle, prima di venire fermato dalla sicurezza.

Nurmagomedov e il suo team potrebbero avere anche problemi per il visto: se verranno presi provvedimenti in questo senso, verrebbe negato loro un futuro ritorno negli Stati Uniti.

Ecco le dichiarazioni del presidente della UFC:

E’ stata una situazione veramente brutta. Ci sarà un’indagine da parte della Commissione Atletica del Nevada e ci saranno multe salate, i colpevoli sono in grossi guai. Ancora una volta, dobbiamo capire come funziona in questi casi, anche perchè non era mai successo prima e non sarebbe mai dovuto succedere. Siamo riusciti in gran parte a sedare la rissa prima che degenerasse. Non abbiamo consegnato la cintura a Khabib  perchè il pubblico avrebbe iniziato a lanciargli oggetti addosso. Il suo comportamento è stato ridicolo, aveva vinto il match e sarebbe stato rispettato da tutti per questo.

Il video dell’intervista:

 

Autore: Tommaso Clerici

Laureato in Comunicazione e Società all'Università Statale di Milano, amo scrivere, pratico boxe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...