L’atteggiamento Paga

Mcgregor è il re degli estremi, divide tutto il mondo della arti marziali; nessuno sotto questo punto di vista è mai stato come lui e, volenti o nolenti, bisogna dargliene atto: ha fatto quello che doveva.
Nurmagomedov contro McGregor è ormai definito come il match del secolo e no, non è definito così solo perché due grandissimi atleti si fronteggieranno, ma è definito così perché un uomo con i suoi atteggiamenti, costruiti o meno non sta a noi stabilirlo, è riuscito a catalizzare tutta l’attenzione su di sè, e questo va accettato perché la notte del 6 ottobre saremo tutti a guardare quel match, e quasi tutti non saranno li per Nurmagomedov, ma per McGregor, da chi vuole vederlo sconfitto a chi invece vuole vederlo trionfare per confermare il suo posto nell’elite dei più grandi.
Possiamo definire Mcgregor in tantissimi modi, positivi o negativi che siano, ma la sua capacità di pubblicizarsi va comunque apprezzata, perché se oggi le Mma sono sempre più seguite lo dobbiamo soprattutto a lui, che ha aperto la strada verso un nuovo modo di fare, modo che indipendentemente da ciò che uno può pensare ha portato e porterà sempre più tifosi e fan a questa disciplina.
“Non importa che se ne parli bene, o che se ne parli male, l’importante è che se ne parli” sembra questa la filosofia di McGregor e a quanto pare non esiste nulla di più vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...