Gloria Peritore: “Martine pesa di più, ma sono abituata. Tornerò alle Mma”

A cura di Luca Lo Vecchio e Gregorio Versus
Ciao Gloria. Bentornata su Spirito Guerriero, come stai?

Ciao, sto bene e sono felice di fare un’altra intervista per voi, grazie per il supporto che mi avete sempre dato!

Sei stata al Rimini Wellness, come è andata?
É stata una bella esperienza, come gli altri anni. Questa volta sono andata come testimonial sia di Venum ma anche del mio nuovo sponsor Olimp Sport Nutrition: è un onore per me rappresentarle in Italia.

Lì era presente anche la tua futura avversaria a Bellator Roma, Martine Michieletto. Vi siete incontrate?

Non ho incontrato Martine a Rimini, eravamo sicuramente impegnate nei relativi stand, ma se l’avessi vista l’avrei salutata come abbiamo sempre fatto, ci conosciamo già.

É questo il match che avresti voluto?

Il mio obiettivo era continuare a combattere nel Bellator dopo avervi già partecipato due volte, a prescindere dall’avversaria, essendo uno dei circuiti più importanti al mondo. Quindi, qualsiasi avversaria va bene, ovviamente al limite dei 57kg, che non è la mia categoria.

Dove e con chi stai preparando l’incontro?

Mi sto preparando con il mio maestro Paolo Morelli al Combat Lab a Firenze. Molti fighters mi stanno venendo a trovare per darmi una mano con lo sparring, sono molto contenta di questo.

Non credi che lei abbia un piccolo vantaggio data la fisicità e il peso? Tra le due, sarai probabilmente l’atleta che dovrà tagliare meno peso per rientrare nel limite stabilito di 57 kg. Pensi che questo ti possa consentire di affrontare il match con più energia, ritieni che non sia un fattore determinante, o semplicemente sei disposta ad accettare un eventuale svantaggio in termini di peso il giorno del combattimento, pur di confrontarti in quello che si può definire un “Super Fight” della kickboxing italiana?

Sicuramente Martine appartiene ad un’altra categoria di peso rispetto a me, è più alta e pesante. Purtroppo, essendoci una sola categoria femminile per ora in Bellator, mi devo adattare e combattere in un peso non mio. D’altronde, l’ho già fatto due volte contro Kielholtz e nelle prime edizioni di Oktagon, oltre che nelle selezioni. C’era una sola categoria e io regalavo spesso circa 4 kg. Sono consapevole del vantaggio e molto probabilmente non raggiungerò il peso stabilito, ma la cosa non mi preoccupa più di tanto.

L’anno scorso hai combattuto in Cina a Glory of Heroes, si era parlato di un tuo altro match per quell’organizzazione che però non si è materializzato. Ci puoi dire i motivi e se pensi in futuro di ripetere l’esperienza?

In realtà il match in Cina doveva essere solo uno e contro Li Mingrui, atleta cinese che ho battuto ad Oktagon per TKo a Torino, al PalaAlpitour. Invece si è infortunata prima del match, quindi mi hanno cambiato l’avversaria. Anche questa volta purtroppo il peso non era il mio, mi hanno proposto nuovamente i 57 kg. Non ero mai stata in Asia a combattere e non volevo perdere questa opportunità, che in effetti poi si è rivelata una grandissima esperienza nonostante il risultato. Mi sentivo pronta e preparata quindi ho accettato. Siamo ancora in contatto con i loro promoter per i prossimi eventi.

Oltre alla kickboxing, hai disputato un match di Mma. Pensi di volerne fare altri in futuro?

Assolutamente sì. Per ovvie ragioni mi sono dedicata alla kickboxing negli ultimi tempi, ma fino a qualche mese fa mi ero appassionata anche al Brazilian JiuJitsu. Sto già pianificando il ritorno alle Mma per la prossima stagione. Mi è piaciuto moltissimo entrare in gabbia nonostante mi renda conto che dovrò intraprendere un nuovo percorso sportivo, ma credo di essere comunque abbastanza avvantaggiata dalla mia esperienza riguardante la parte in piedi.

Pensi di avere in futuro la chance di riaffrontare Denise Kielholtz?

Certo, spero ci sia un terzo match tra me e Denise, in quanto abbiamo vinto una volta a testa. Credo sia fattibile. Dopo l’ultimo Bellator siamo rimaste in buoni rapporti e mi ha mostrato il suo supporto per i miei appuntamenti futuri, penso che ci sarà anche a Roma. Credo che questa sia una grande dimostrazione di sportività e lealtà, questa cosa mi piace molto, così deve essere. Nonostante questo, entrambe saremmo sicuramente disposte ad incontrarci di nuovo sul ring.

Grazie per la disponibilità Gloria.
Grazie a voi, un saluto a Spirito guerriero e a tutti quelli che mi seguono!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...