UFC 225: Whittaker vs Romero

Analisi e pronostico del main event by Davide Vocale

Robert “the Reaper” Whittaker (20-4) vs. Yoel “Soldier of God” Romero (13-2)

Doveva essere il tanto atteso match per la cintura dei medi, mentre a causa di 0,2 libbre (circa 80g) si è trasformato in un catchweight a 185,2 lb ed a prescindere da come andrà a finire, l’australiano manterrà la sua cintura anche dopo stasera. Ci tengo a sottolineare che a Romero è stata concessa una sola ora extra per tagliare l’eccessivo pound di troppo, mentre solitamente ne vengono concesse due. Il suo taglio è stato interrotto dai medici e non per sua decisione, ma questo non toglie che indubbiamente parte delle colpe siano da attribuirsi anche al cubano.
Questo però non ci priverà del nostro magnifico main-event, cintura o non cintura.
Possiamo in questo caso rifarci al precedente incontro avvenuto tra i due e maturato con una sconfitta per decisione unanime ai danni di Romero. Verdetto sicuramente giusto, che Whittaker si è assicurato grazie ad un’ottima gestione della distanza ed all’uso di uno striking molto fantasioso e condito da ottimi side-kick e front-kick. Tutti calci portati all’altezza del busto del cubano e che hanno contribuito a fiaccare la sua già approssimativa resistenza.
Il più grande scoglio da superare, vestendo per un attimo i panni di Romero, sarà quello della durata del match. Ecco perchè a mio modo di vedere il cubano proverà a finalizzare subito Whittaker, magari con qualcuno di quei suoi colpi tirati fuori dal cilindro e di cui hanno fatto le spese Weidman e Rockhold. Potrebbe anche cercare di avvalersi del suo wrestling di livello olimpico, ma the Reaper ha già dato prova di essere un avversario tutt’altro che semplice da gestire al suolo.
Prendendo invece le fattezze di Whittaker e considerando ogni aspetto, credo che questo match si sia messo quantomeno in discesa per lui, dal punto di vista psicologico. Avversario già sconfitto, cintura già al sicuro e Romero che è uscito distrutto dall’ennesimo taglio andato storto (a giudicare dai video girati ieri in cui il cubano doveva essere sorretto dai suoi compagni di team, credo che la sua autonomia sarà ancor più limitata). Quindi all’apparenza dovrebbe essere un match facile, da gestire e lasciar maturare per l’australiano.
Ma attenzione. Come ho già detto, Romero è in grado di capovolgere un match con un singolo colpo. E non si parla solo di pugni, oh no. Si parla di montanti, di ginocchiate, di high-kick. Ogni colpo del cubano può essere risolutivo ed in questo senso forse non è poi un grandissimo vantaggio per Whittaker arrivare a stasera sentendosi il favorito da ogni punto di vista perchè potrebbe perdere la concentrazione e sottostimare un uomo che fa davvero paura.
Se tuttavia manterrà la guardia alta, il giusto focus sul match e riuscirà a togliere Romero dalle condizioni di mettere uno dei suoi colpi da KO, allora vedo un solo esito per questo match.

Pronostico: Whittaker per decisione unanime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...