Oggi è il grande giorno ..noi siamo tutti con Luca ..qui vi riproponiamo un intervista proprio per l evento di stasera..

LUCA IOVINE: “SONO PRONTO PER IL TITOLO!”
A cura di Tommaso Clerici

Luca Iovine combatterà il 24 marzo a Londra per il titolo Cage Warriors dei pesi gallo (61 kg) contro Nathaniel Wood, campione in carica. Nello stesso evento, Mauro Cerilli difenderà la sua cintura dall’assalto di Karl Moore. Iovine ha una striscia positiva di 8 vittorie consecutive: abbiamo raccolto le sue impressioni in vista del match titolato!

T: Tommaso (intervistatore)
LI: Luca Iovine

T: La prima domanda è di rito: come procedono gli allenamenti?

LI: Alla grande, mi alleno tutti i giorni e sono sempre seguito dal mio Maestro Ivan Mapelli!! Praticamente vivo in palestra ormai..

T: Tra le 3 sconfitte di Wood, 2 sono arrivate per sottomissione, mentre tu hai vinto ben 5 volte via submission. Come pensi di impostare l’incontro?

LI: Non imposterò il match in un unico senso, non si sa mai come possono evolversi le cose. Negli ultimi incontri ho dimostrato di cavarmela bene anche nello striking, quindi vedremo.

T: Wood ha 8 vittorie su 12 per Ko/Tko. Temi il suo striking?

LI: E’ sicuramente il suo punto forte e penso che punterà soprattuto su quello, però si allena in un buon team, dove fanno attenzione anche alla lotta, quindi non mi posso basare solo sul suo striking. Non lo temo, ed è per questo che penso verrà fuori un gran bel match.

T: Hai già dichiarato di avere svolto qualche camp all’estero, ma principalmente ti alleni in Italia. A cosa è dovuta questa scelta? Quanto è importante per te allenarti nella palestra in cui sei cresciuto e avere vicino il tuo team?

LI: Sono stato al Phuket Top Team e al Tiger Muay Thay in Thailandia. Bella esperienza che mi è servita molto per rendermi conto di cosa c’è in giro per il mondo.
I camp all’estero sono più dispendiosi a livello economico, e si sa che in Italia non girano molti soldi nel mondo professionistico, da qui la difficoltà di farne tanti e spesso.
In più c’è anche il rischio di ritrovarti in team, che fanno dei turisti “carne da macello”, quindi bisogna sempre stare attenti a dove si va, onde evitare situazioni poco piacevoli.
Personalmente trovo molto importante allenarmi nel mio team. Non è solo un team ma ormai è una famiglia. Lì sono cresciuto e sono diventato quello che sono, grazie al mio Maestro Ivan e ad ogni singola persona che, anche in piccola parte, ha contribuito alla mia crescita.
Senza la mia “famiglia” Free Combat Academy penso mi sentirei a disagio.
E poi come si dice, squadra che vince, non si cambia..

T: Il tuo manager Filippo Leone ha svelato che è in contatto con la Ufc da quest’estate. Quanto sarai vicino all’ingaggio in caso di vittoria? Qual è la tua percezione?

LI: Sinceramente è un motivo in più per far bene, ma non è una cosa al quale voglio pensare ora… il mio unico pensiero ora è rivolto verso il match del 24 Marzo. So che questo incotro sarà fondamentale per il mio futuro, quindi penso solo a questo senza farmi condizionare dal resto.
Intanto ringrazio Filippo Leone, il mio manager, per essere riuscito a strappare questo incontro e per tutto il lavoro che sta facendo.

T: Quest’anno compirai 30 anni, età in cui un fighter non viene considerato né giovane né vecchio, bensì maturo. Una sorta di tappa intermedia fondamentale. Tu come ti senti a riguardo? In che momento sei della tua carriera?

LI: Io mi sento bene, fortunatamente non ho mai subito infortuni pesanti. Il mio corpo risponde sempre presente e mi sento ancora un 25enne. Penso questo sia il mio momento migliore, quello della maggior maturità, e mi sento pronto a grandi cose.

T: Cosa consiglieresti a un giovane che ha appena iniziato con le Mma?

LI: Consiglio di allenarsi..tanto.. e di non arrendersi davanti a tutte le difficoltà che si presenteranno durante il percoso.
Di affidarsi a un buon maestro e a un buon team al quale legarsi. Non bruciare le tappe e fare le cose per gradi. Crescere in circuiti seri, che valorizzano gli atleti e al momento giusto affidarsi a un manager competente nel settore.
Sarò di parte, ma nel mio caso, sono crescuto alla Free Combat Academy del Maestro Ivan Mapelli, il mio managment è Iron Lions Fighters Management di Filippo Leone e ho fatto esperienza nel circuito ADCC Shooto Italia.

T: Grazie per la disponibilità Luca!

LI: Grazie a te.

Buona fortuna Luca, tiferemo tutti per te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...