Serena Gabrielli oro al Gran Slam… Orgoglio Italiano

Ciao Serena, prima di tutto ti ringrazio per aver concesso a Spirito Guerriero questa intervista..

L: sei appena rientrata da Londra dove hai vinto l’oro al Grand Slam, come è andata? Cosa mi racconti di questa esperienza??

Beh diciamo che il sentimento è bivalente. Sicuramente è stata un’esperienza positiva perché comunque ogni gara, al di là del risultato, ti aiuta sempre a crescere e migliorare. Allo stesso tempo però non mi sento di poter dire di aver avuto una buona performance perché ci sono stati dei problemi organizzativi che non mi hanno permesso di concentrarmi a dovere. Avrei dovuto lottare la domenica la finale in quanto la mia prima avversaria era stata squalificata per il peso, quindi il sabato vado al palazzetto solo per fare da coach al mio maestro (Andrea Verdemare) Dopo la sua prima lotta incontro l’avversaria della finale che dice di cambiarmi al più presto perché dopo venti minuti avremmo dovuto lottare. Questo mi ha lasciata spiazzata e al quanto agitata!! Chiaramente non deve sembrare una scusa perchè obiettivamente ho lottato male. Nonostante questo, per fortuna sono riuscita a portare a casa l’oro.

L: ho letto da qualche parte che hai iniziato il Bjj a 18 anni.. come è stato il tuo primo approccio? Eri l’unica ragazza?

Mi sono affacciata al panorama delle arti marziali a 18 anni ma solo quando avevo 22 anni ho cominciato il Jiu jitsu brasiliano. Il primo approccio è stato amore a prima vista perché mi sono da subito appassionata a questa arte marziale. Inizialmente nella palestra dove mi allenavo era l’unica ragazza e lo sono stata per parecchi anni. Inizialmente è stata dura ma alla fine mi ha insegnato ad adattarmi e a formarmi caratterialmente.

L: hai dovuto affrontare difficoltà di tipo “sessista”?
Purtroppo si perché comunque è uno sport ancora profondamente maschilista nonostante il numero di praticanti in quota rosa cresce a dismisura. Spesso ancora oggi sono, anzi siamo discriminate da alcune Federazioni o eventi che ci escludono a partito preso.

L: come Alleni la tua mente??
La alleno facendo il più possibile gare per abituarmi sempre di più a gestire l’inevitabile e immancabile ansia.

L: ti sei prefissata degli obiettivi sportivi? Cosa hai in programma a breve termine?!
Gli obiettivi sportivi che mi sono prefissata sono il World Pro ad Abu Dhabi e il World Ibjjf Championship. A breve termine penso di combattere la settimana prossima al Rome Open.

L: insegni il bjj?! Cosa deve avere un Mestre da insegnare oltre alla tecnica??
Si, insegno jiu jitsu ai bambini e due volte alla settimana mi occupo delle lezioni del turno “competition” dove facciamo degli allenamenti più specifici per chi compete.
Un maestro oltre alla tecnica deve saper insegnare il rispetto dei propri compagni, valore che spesso viene dimenticato.

Grazie mille ☺️

Di Lara Rondello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...