DE CAROLIS: “SONO PRONTO PER L’ASSALTO AL TITOLO WBA DI OCEANIA”

Giovanni de Carolis, già campione mondiale WBA dei pesi supermedi nel 2016, combatterà sabato 24 febbraio (dopodomani) a Sydney contro il forte Bilal Akkawy per il titolo WBA dei pesi supermedi di Oceania. L’incontro sarà visibile in diretta streaming scaricando la App di SlamSportNetwork: l’Inizio del collegamento in Italia è fissato alle ore 7-7.30 e terminerà per le ore 12:00 circa. Per l’occasione, ecco l’intervista fatta l’8 gennaio scorso al pugile romano proprio su questo match e molto altro.

T: Tommaso (intervistatore)
GdC: Giovanni de Carolis

T: L’Australia dista più di 14.000 km dall’Italia. Con quale dinamica ti è arrivata la proposta per l’incontro del 24 febbraio?
GdC: Nel pugilato le dinamiche sono sempre particolari e mai molto chiare.. Avendo combattuto tre volte per il mondiale WBA, una volta per l’Interim e l’Internazionale entrambi WBA penso che mi abbiano selezionato dalle graduatorie. Personalmente non ho mai guardato al titolo in palio, bensì mi interessa l’avversario, il valore del match. E questo incontro sarà entusiasmante e duro.

T: Hai menzionato il tuo avversario, Bilal Akkawy, atleta di 24 anni con 16 vittorie e un pareggio alle spalle: quale pensi che sarà la chiave del match?
GdC: È un pugile solido e duro di mani, ma io e il mio team abbiamo individuato alcuni suoi punti deboli sui quali stiamo lavorando. Sicuramente dovremo convincere i giudici combattendo in casa sua.

T: A 34 anni e dopo una carriera impreziosita dalla vittoria di un titolo mondiale, molti pugili appenderebbero i guantoni al chiodo. Cosa ti motiva ancora adesso nel continuare il tuo percorso?
GdC: La passione che coltivo per questo sport viene dalla voglia che ho di allenarmi: mi fa stare bene. Le emozioni che mi danno i combattimenti mi continuano a chiamare, e, finché questo accadrà, non smetterò di salire sul ring.

T: In un’epoca pugilistica in cui molti rincorrono l’imbattibilità sull’esempio di Mayweather, tu hai più volte dichiarato che sei fiero delle tue sconfitte, da cui hai sempre imparato molto. In che modo le hai elaborate per ricavarne degli insegnamenti?
GdC: Tutte le sconfitte mi hanno dato una lezione.. Ogni volta è stata dura, ma dentro di me ho cercato il significato, capire cosa fosse accaduto. L’analisi degli errori evidenzia dove c’è da lavorare, come si può migliorare e cosa cambiare. È una continua evoluzione, tecnica ma soprattutto interiore.

T: Recentemente hai pubblicato una foto sulla tua pagina Facebook in cui posi con alcuni dei maggiori esponenti degli sport da combattimento in Italia, che attualmente sembrano in espansione: qual è la tua percezione in merito? È vero che la boxe è in calo rispetto all’affermazione di “nuove” discipline come le Mma?
GdC: Con tutti loro condivido sia lo sport che tanta amicizia. È sempre bello farsi due risate insieme sulle esperienze passate e raccontarsi aneddoti. Per quanto riguarda l’evoluzione di altre discipline penso sia normale e fisiologico: l’Mma è un vero fenomeno in ascesa e, insieme alla boxe, può dare molto lustro alla storia degli sport da combattimento in Italia. Per il resto non so fare previsioni, e non mi piace confrontarli: mi auguro che entrambi occupino un posto di prestigio!

T: Cosa farà Giovanni De Carolis dopo il pugilato?
GdC: Ho una palestra di mia proprietà dove alleno da 10 anni e che mi dà tante soddisfazioni, mi piace trasmettere la mia esperienza a chi intraprende il percorso pugilistico, per me è un po’ come ripercorrere la strada di molto tempo fa. Nessuno sa cosa lo aspetta domani, ma tra le cose che farei volentieri c’è sicuramente questo.. Il resto lo scoprirò con il tempo.

T: Grazie per averci concesso quest’intervista.
GdC: Grazie a te, e un saluto a Spirito guerriero!

 

Autore: Tommaso Clerici

Laureato in Comunicazione e Società all'Università Statale di Milano, amo scrivere, pratico boxe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...